Che dite?? Facciamo tutti insieme un Gno .. Gno ... Gnoramà!!

Articolo pubblicato ad aprile 2014 su www.iviaggidiciopilla.it


Che dite?? Facciamo tutti insieme un Gno .. Gno ... Gnoramà!!

E dopo tanto cercare finalmente è arrivata l'estate e con essa la voglia di viaggiare, di muoversi e di stare sempre più all'aria aperta. Quando aprii questo blog, la mia intenzione era quella di scoprire, attraverso il viaggio, i mondi e le culture che sono attorno a noi e conoscere sempre più persone che hanno usi e costumi diversi dal mio quotidiano. Le mie vicissitudini di salute con due bimbi è stato un freno a questo mio spirito di viaggiatore ma solo a livello di spostamenti perchè con la mente e grazie alla rete, sono riuscita ugualmente a toccare con il mouse nuove realtà e nuove culture. Il viaggio di queste ultime settimane ha toccato due mondi che apparentemente sono molto distanti fra di loro ma che hanno un filo (di lana aggiungo capirete poi) che li lega in maniera indissolubile. L'Abruzzo e la Tunisia: due realtà diverse fra loro ma che hanno nel progetto di Sandra, Alessandra, Gianluca per citare solo una parte di loro, uno scopo comune che vede la voglia di esprimere le proprie capacità manuali coinvolgendo realtà a noi cosi lontane come le artigiane tunisine. Nasce cosi per caso un progetto che coinvolge la creatività e la manualità della sua fondatrice - Sandra - e la voglia di allargare questo progetto verso un mondo, quello femminile tunisino, da parte di Gianluca, suo cugino. Non starò qui a raccontarvi tantissime cose di loro perchè le immagini parlano da sole ma voglio mostrarvi come da un fiocco di lana cardata, si possano creare gnomi, folletti o personaggi comuni che rendono questo progetto assolutamente unico. Non vi ho detto ancora come si chiama questo progetto. Avete assolutamente ragione!!


Quante cose si scoprono viaggiando: Gnoramà nel dialetto tipico della Majella orientale - siamo in Abruzzo - significa signora mastra. La figura della donna nella vita dell'artigiano locale è un importante direttore dei lavori che assisteva con tutta la cura che una donna è abile a fare, nelle sue attività. L'espressione presa in prestito da Sandra è il primo passo per partire in questo viaggio che arriverà fino alla Tunisia, dove troviamo l'abilità delle donne tunisine nel creare con le loro mani prodotti assolutamente unici e irripetibili. Ringraziando Alessandra - responsabile marketing di questo progetto - ho potuto toccare con mano due Gnoramà, di cui mi sono innamorata appena arrivati. 









I miei due gnoramà hanno scelto loro come collocarsi nella nostra casa: Tigre ha pensato che dare un calcetto al delfino attaccato alle mie chiavi di casa, per difendermi dai cattivi, perche lei è "La tigre delle foreste è il terrore! I suoi artigli, grossi tronchi san tagliare e le sue zanne, un macigno in groviera trasformare. Pochi sanno che in realtà, la bionda tigre Gnoramà è un buffo micione dolce e sornione. Non ci credi? Una scatola di croccantini puoi agitare che inizia a far le fusa e a miagolare!"  mentre Mucca, ha pensato che stare in mezzo ai miei libri - tra la guida turistica della Val d'Aosta e la verde Irlanda - sia un ambiente assolutamente idoneo per la sua passione per la lettura e scoprendola a canticchiare felice questa sua filastrocca: 
"La Mucca all’aria aperta ama stare e in alta montagna pascolare.Lontana dai rumori della città e coccolata dalla Gnoma Gnoramà, che le porta erba fresca a tutte le ore che lei adora ruminare e poi con le api va a danzare finché il sole scende a tramontare"

E cosi loro hanno scelto come inserirsi nel mio mondo e nelle mie abitudini ma ci sono tantissimi amici che possono entrare nella vostra di vita e quotidianità. La particolarità di questi prodotti e di questo progetto è quello della semplicità che può apparire la tecnica stessa - infeltrimento ad ago - adatta anche alla manualità ancora in via di sviluppo dei bambini che troveranno nel creare con le loro mani, una soddisfazione e una gratificazione molto alta. Particolare attenzione per i materiali assolutamente naturali, atossica, rinnovabile, morbida e calda preferendola alla fredda plastica è un impegno serio e consapevole che mi trova assolutamente d'accordo oltre che affascinata. 

Ogni prodotto è unico e porta in sè la storia di chi lo ha pensato e creato con le sue mani, risultando facile scegliere un Gnoramà tra i tanti presenti nel loro shop on line. 



Che dite?? Facciamo tutti insieme un Gno .. Gno ... Gnoramà!! 


Il loro magnifico shop 


e la pagina di FACEBOOK

Commenti

Post popolari in questo blog

La cucaracha: il divertente gioco da tavolo di Ravensburger

Associazione Antea: per fare tanto .. basta poco!

Fare la spesa adesso è divertente con Trolley Bags